COME ORGANIZZARE, CONDURRE, GESTIRE LA PRIMA
VISITA E I CONTROLLI NUTRIZIONALI

Strategie, Obiettivi, Realizzazione, Strumenti

 

Seminario di avviamento, consolidamento e qualificazione professionale

 

 

Giovedì 9 maggio 2024 15,30 – 19,30
In diretta Zoom

Ristorazione

Per informazioni Impostazione prima visita

12 + 6 =

Giovedì 9 maggio dalle 15,30 alle 19,30

  • Costo: 50 € – Per iscriversi: inviare scheda e copia del bonifico (vedi pagina 2).
  • Per i nostri corsisti ed ex-corsisti: 35 € (30% di sconto)
  • DESTINATARI: possono iscriversi le professioni che per la legge italiana possono elaborare diete e piani alimentari: Medico (tutte le discipline), Biologo, Dietista, e studenti, dottorandi, specializzandi e laureati in queste discipline.
    Il webinar rivolto anche a studenti, dottorandi, specializzandi e laureati nelle suddette discipline.
  • Per una consulenza telefonica: Dott. Lugaresi 338.85.75.829 anche con WhatsApp
  • OBIETTIVI: Il seminario è utile a chi deve iniziare, o ha iniziato da poco, oppure a chi ha già lo studio avviato, perché, come abbiamo sempre sottolineato, il fine è di trasmettere l’esperienza per evitare errori e perdite di tempo, poiché laprofessione del Nutrizionista è abbastanza complessa sia come percorso professionale sia come inserimento nell’economia sanitaria. La prima consulenza nutrizionale è importante anche per intraprendere un percorso di educazione alimentare e non solo per avere un piano alimentare. Il primo incontro è importante perché si esegue una completa valutazione del soggetto per poi poter stilare un piano alimentare personalizzato e spesso ha una durata
    complessiva di più di un’ora. La complessità deriva dalla anamnesi alimentare del soggetto, per stimare il suo introito calorico, le sue abitudini alimentari e il suo stile di vita; dall’’anamnesi ponderale, dalla storia del peso del paziente; dalle patologie pregresse e presenti; e dalla valutazione dello stato nutrizionale, attraverso il rilevamento di misure antropometriche quali peso, altezza, circonferenze e l’uso di strumenti avanzati come la bioimpedenziometria. E infine sugli obiettivi da raggiungere e sulle motivazioni del soggetto per impostare un piano alimentare efficace. La consegna del primo piano alimentare personalizzato è importante e va eseguita con un incontro, di circa una ventina di minuti, alcuni giorni dopo la prima visita. I controlli servono al professionista a valutare l’aderenza del soggetto alla dieta e per apportare eventuali modifiche fino al raggiungimento dell’obiettivo ponderale stabilito.

    PER ISCRIVERSI: inviare la scheda e copia del bonifico a segreteria@nutrizionista.it

    Share This