WEBINAR RISTORAZIONE COLLETTIVA:
principali tipologie, progettazione dei pasti e controllo dei menù

1 giorno di full immersion, 8 ore di lezioni – Tutoraggio telematico post corso.
Sabato 20 febbraio 2021, dalle ore 9,30 alle ore 19,00

Il webinar è professionalizzante, permette di essere operativi in breve tempo e apre a nuove opportunità di lavoro. Si approfondisce la teoria, le metodologie, le tecniche e i concetti per poter elaborare e/o controllare piani di ristorazione collettiva in diversi ambiti, sia autonomamente sia presentati da una società di catering.

DESTINATARI: Il corso è riservato a laureandi o laureati in biologia, medicina, nutrizione umana e dietistica. Viene, però, consigliato a coloro che, in possesso di un titolo in materie tecniche attinenti agli argomenti trattati, lavorano già nel settore della ristorazione collettiva o in settori affini, e desiderano per la propria crescita personale e professionale, approfondire determinati temi e concetti.

Quota di iscrizione senza sconto: 120 €
60 € (50% di sconto) fino al 20 gennaio;
– dal 21 gennaio al 9 febbraio: 90 € (25% di sconto);
– dal 10 febbraio: 120 €
Per iscrizioni di gruppo: scrivere alla segreteria

Programma del webinar Ristorazione collettiva

Scheda di iscrizione al webinar Ristorazione collettiva

Se non si è ancora sicuri di poter partecipare al webinar, per non perdere la priorità ci si può anche scrivere con riserva, inviando SOLO la scheda di iscrizione (senza quota di iscrizione) in modo da bloccare il posto; sarà cura della segreteria contattarvi in tempo per confermare la vostra partecipazione. Nelle scheda barrare la casella: iscrizione con riserva.

LIBRI PER LA PROFESSIONE, PER LO STUDIO E PER AGGIORNAMENTO

OBIETTIVI: Per “ristorazione collettiva” si intende il servizio di preparazione e somministrazione su larga scala di pasti completi per collettività (mense aziendali, scuole, ospedali, carceri, case di riposo, ecc.). Meritano un cenno distinto i settori della ristorazione aziendale e quello della ristorazione sociale, ospedaliera e scolastica in particolare. La ristorazione collettiva è una ristorazione di necessità, strumentale, non di piacere; essa punta la sua massima attenzione nella realizzazione e nella consegna dei piatti. Ogni forma di ristorazione collettiva ha esigenze molto specifiche, legate alla tipologia e alle esigenze della clientela che ne deve usufruire. Si devono considerare in modo assolutamente rigoroso gli aspetti nutrizionali e igienici, con standard qualitativi costanti ma che si adattino alle mutevoli e diversificate esigenze di utenti. Si propone quindi ai clienti una cucina standardizzata, ma non priva di qualità. Nella ristorazione collettiva è, dunque, di fondamentale importanza sia elevare il livello qualitativo dei pasti, mantenendo saldii principi di sicurezza igienica, di qualità nutrizionale e organolettica, di corretto utilizzo degli alimenti sia, allo stesso tempo, favorire scelte alimentari nutrizionalmente corrette, tramite interventi di valutazione dell’adeguatezza dei menù e la promozione di alcuni piatti/ricette.
Le principali forme di ristorazione collettiva sono: ristorazione aziendale: all’interno di aziende di dimensioni medie o grandi; ristorazione scolastica: all’interno di scuole, università, centri di formazione; ristorazione socio-sanitaria: all’interno di ospedali, cliniche, case di cura e riposo; ristorazione comunitaria: all’interno di istituti religiosi, caserme, carceri penitenziari; ristorazione assistenziale: destinata a persone indigenti; organizzata in mense, ma anche con servizio a domicilio.