ADDITIVI ALIMENTARI

Come riconoscere gli additivi? – Gli additivi aggiunti ad un prodotto alimentare devono essere chiaramente specificati nell’etichetta. Per ciascuno deve essere riportata la classe di appartenenza che indica la sua funzione (es.: colorante, emulsionante, antiossidante, ecc.) ed il nome o la sigla europea E (che significa Europa) seguita da un numero a 3 o 4 cifre.
Per scaricare l’articolo: Additivi alimentari

Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica

Le cinque pratiche a rischio d’inappropriatezza di cui medici e pazienti dovrebbero parlare.
1. Non eseguire test allergometrici per farmaci (inclusi gli anestetici) e/o per alimenti in assenza di anamnesi e sintomi compatibili con reazioni da ipersensibilità.
2. Non eseguire i cosiddetti “test per le intolleranze alimentari” (esclusi i test validati per indagare sospetta celiachia o intolleranza al lattosio).
Per scaricare il documento: Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC)- allergologia

LE REAZIONI AVVERSE AGLI ALIMENTI

La varietà di alimenti che oggi abbiamo a nostra disposizione è enorme, ma alcuni di essi – in particolare alcuni dei loro componenti – possono produrre in determinate persone un effetto indesiderato, le cui conseguenze possono essere lievi, gravi oppure molto gravi con rischio della vita. Le reazioni avverse agli alimenti costituiscono uno dei capitoli più controversi della medicina odierna a causa della loro incidenza e prevalenza, della sintomatologia clinica e dell’utilità o meno di molte procedure diagnostiche proposte.
Reazione avversa ad un alimento è un’espressione generica che indica una relazione di causa-effetto fra l’ingestione di un alimento e la risposta anomala dell’organismo. Questa reazione può essere scatenata da fenomeni tossici, farmacologici, metabolici oppure da una risposta immunologica specifica.
In Italia le allergie rappresentano circa il 10% delle malattie più diffuse (sono al terzo posto dopo artrosi e ipertensione arteriosa). Come in tutti i paesi industrializzati, anche da noi le allergie in generale, e quelle alimentari in particolare, rappresentano un importante problema per la salute della popolazione. …
Per scaricare l’articolo:
Le reazioni avverse agli alimenti.pdf

 L’ALCOL E I SUOI MITI

L’alcol ha sempre fatto parte della storia dell’umanità. Non c’è testo antico, dalla Grecia alla Palestina alla Cina che non parli dell’alcol e soprattutto dei danni da eccesso e/o abuso. Anche in tutte le religioni possiamo trovare qualche riferimento alla necessità di astenersi dall’alcol, del tutto, oppure un po’, o almeno in certi periodi dell’anno. L’abuso di bevande alcoliche, spesso associate all’uso di altre sostanze psicotrope, come ecstasy, amfetamine, cocaina, ecc., rientra nel fenomeno delle polidiendenze, che in Italia, negli ultimi anni, ha regi strato e continua a registrare una rapida escalation, con riflessi negativi sulla vita sociale, sulla salute pubblica e con evidenti effetti anche nel campo degli infortuni sul lavoro ed in materia di sicurezza stradale. …

Per scaricare l’articolo: I Miti dell’alcol.pdf

Che azione compie l’alcol sul nostro cervello? L’etanolo, spiegano gli scienziati, ha conseguenze depressive sul sistema nervoso centrale dell’uomo, provocando un effetto ansiolitico e di disibinizione comportamentale. Guarda il video: http://www.wired.it/tv/come-lalcool-ti-avvelena-il-cervello/

La strana membrana di LUCA, l’antenato di tutti noiLa cellula ancestrale da cui sono derivati tutti gli organismi viventi – che i biologi chiamano LUCA, da Last Universal Common Ancestor – aveva una membrana diversa da quelle delle cellule di oggi: “perdeva”. …
http://www.lescienze.it/news/2014/08/13/news/diversit_membrana_batteri_archea_evoluzione_luca_cellula_ancestrale-2249477/

LA BUFALA DELLA DIETA ALCALINAdi Dario Bressaninihttp://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/03/06/la-bufala-della-dieta-alcalina/